Terre di Noto | Terre di Noto Cantine & Vigneti
16432
page-template-default,page,page-id-16432,theme-bridge,bridge-core-2.8.4,woocommerce-no-js,qodef-qi--no-touch,qi-addons-for-elementor-1.3,qode-page-transition-enabled,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,columns-4,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-26.8,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.6.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-1,elementor-page elementor-page-16432

Terre di Noto

territorio
ANNO DI INIZIO
1989
ETTARI DI VIGNETI
35

Nel 1989 l’enologo Nino Di Marco, innamorato del territorio Netino e Pachinese e delle grandi peculiarità qualitative dei suoi vitigni: Nero d’Avola e Moscato di Noto, decide di iniziare un percorso per la realizzazione di un’azienda vitivinicola in grado di unire la ricca storia del territorio con la modernità tecnica nella produzione dei vini.

Terre di Noto

Oggi l’azienda “Terre di Noto” si estende su circa 35 ettari di vigneti specializzati con cantina, coltiva principalmente Nero d’Avola e Moscato, ma anche i principali vitigni internazionali.

L’azienda rientra nei disciplinari di produzione delle D.O.P. Noto, Eloro e Sicilia, che vengono imbottigliati, oltre ai vini a I.G.P. Terre Siciliane.

Dal 2015, l’azienda e’ entrata a far parte del progetto SOStain. SOStain e’ un programma di sostenibilità aziendale a carattere volontario e proattivo, che si realizza attraverso un “processo di Sostenibilità” capace di portare a miglioramenti graduali e continui nel tempo del livello di sostenibilità.

Nel marzo 2016 l’Azienda ha ottenuto la concessione d’uso del logo “SICILIA KM 0” (che è garanzia di utilizzo di materiali e servizi  provenienti  dalla regione Sicilia almeno all’85%.) il cui fine e’ quello di promuovere e valorizzare le produzioni agricole regionali di qualità, favorire il loro consumo e la commercializzazione, garantire ai consumatori una maggiore trasparenza dei prezzi, assicurare un’ adeguata informazione sull’origine dei prodotti.

Dal 2018 l’azienda diventa interamente biologica, dopo un periodo triennale di riconversione dall’integrato, iniziato nel 2015.

Terre di Noto
Terre di Noto
Il territorio
Degustazioni
I nostri Vini